A- A A+

Misura unica 2021 - DGR 3664/2020

SOSTEGNO AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE ANCHE A SEGUITO DELLE DIFFICOLTÀ ECONOMICHE DERIVANTI DALL’EMERGENZA SANITARIA COVID-19

A CHI SI RIVOLGE:

La misura è rivolta a nuclei familiari in locazione sul libero mercato (compreso il canone concordato) o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali, ai sensi della L.R. 16/2016 art. 1 c.6 e smi. Non potrà invece essere riferita ad alloggi definiti Servizi Abitativi Pubblici.

REQUISITI NECESSARI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Requisiti generali

  • Essere residenti in un Comune dell’Ambito Territoriale di Lecco;
  • Non essere sottoposti a procedure per il rilascio dell’abitazione (sfratto o sloggio);
  • Non essere proprietari di alloggio adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare in Regione Lombardia (art. 7 lettera d del Regolamento Regionale n. 4 del 04/08/2017 e s.m.i.);
  • Essere residenti nell’alloggio in locazione da almeno un anno al momento di presentazione della domanda (In caso di rinnovo di contratto avvenuto farà fede l’inizio del contratto originario).

Requisiti specifici per le diverse tipologie di contributi

A)    CONDIZIONI INERENTI L’EMERGENZA SANITARIA DERIVANTE DA COVID-19

1)       LIMITE ISEE – ISEE IN CORSO DI VALIDITA’ ORDINARIO O CORRENTE NON SUPERIORE A € 26.000

2)       Verificarsi, dal momento di dichiarazione dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020,

·         di una riduzione della capacità economica causata da malattia grave o decesso provocati da COVID - 19 di un componente del nucleo familiare percettore di reddito;

oppure

·         di una riduzione in capo al componente del nucleo familiare che presenta la domanda, dell’intensità lavorativa comprovata, causata, in alternativa, da una delle seguenti situazioni:

Ø  Perdita del posto di lavoro (licenziamento) e presentazione di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro);

Ø  Mancato rinnovo dei contratti a termine e presentazione di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro);

Ø  Congedo parentale/ aspettativa non retribuita;

Ø  Cassa integrazione o FIS (Fondo di Integrazione Salariale), Accordi aziendali con riduzione dell’orario di lavoro;

Ø  titolarità di una partita IVA attiva, quale attività prevalente, in uno dei settori economici interessati dalle misure restrittive introdotte per contenere la diffusione dell’epidemia COVID-19 così come identificate dai codici ATECO contenuti nei seguenti provvedimenti:

a. decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 (c.d. Decreto Ristori);

b. decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149 (c.d. Decreto Ristori bis);

c. decreto-legge 23 novembre 2020, n. 154 (c.d. Decreto Ristori ter);

d. decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157 (c.d. Decreto Ristori quater);

e. DGR 17 novembre 2020, n. 3869 “SI! LOMBARDIA - Sostegno Impresa Lombardia”: approvazione dei criteri della misura di ristoro a fondo perduto per microimprese e lavoratori autonomi con partita iva individuale colpiti dalla crisi da Covid-19”;

f. DGR 2 dicembre 2020, n. 3965 «SI! LOMBARDIA - Sostegno Impresa Lombardia”: ampliamento della platea dei beneficiari della misura di ristoro a fondo perduto per microimprese e lavoratori autonomi con partita iva individuale colpiti dalla crisi da covid-19 di cui alla d.g.r. 17 novembre 2020, n. XI/3869»; e successive modifiche e integrazioni

Il suddetto elenco deve essere considerato come indicativo e non esaustivo e integrabile in caso di ulteriori disposizioni normative e in riferimento all’andamento della situazione pandemica, in relazione alle sospensioni o chiusure delle attività commerciali ed economiche.

Ø  Cessazione definitiva dell’attività in seguito all’emergenza Covid-19

B)    ULTERIORI CONDIZIONI VERIFICATESI DOPO IL 1 GENNAIO 2020

·         LIMITE ISEE – ISEE IN CORSO DI VALIDITA’ ORDINARIO O CORRENTE NON SUPERIORE A € 26.000

·         Perdita del posto di lavoro (licenziamento) e presentazione di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro);

·         Mancato rinnovo dei contratti a termine e presentazione di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro)

·         Cessazione, interruzione o consistente riduzione di attività professionale o di impresa;

·         Malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare percettore di reddito;

·         Mobilità, Cassa integrazione o FIS (Fondo di Integrazione Salariale), Accordi aziendali con riduzione dell’orario di lavoro;

·         Separazione o divorzio dei coniugi;

·         Sospensione di benefici economici percepiti;

·         Particolari situazioni di fragilità attestate dal servizio sociale di residenza, all’interno di un percorso di presa in carico progettuale concordata con la persona.

Per essere ammessi al contributo:

Le condizioni sopraindicate devono aver causato una riduzione almeno del 15% della   complessiva capacità economica netta mensile del nucleo familiare (comprensiva di reddito da lavoro e da ogni altra eventuale entrata economica). La riduzione viene calcolata rapportando: le entrate del trimestre antecedente al verificarsi dell’evento e le entrate relative al trimestre di calo successivo al verificarsi dell’evento.

C)  CONDIZIONI INERENTI LA COMPOSIZIONE DEL REDDITO FAMILIARE

·         LIMITE ISEE – ISEE IN CORSO DI VALIDITA’ ORDINARIO O CORRENTE NON SUPERIORE A € 15.000

avere un reddito familiare derivante esclusivamente da pensione/i, laddove la spesa per la locazione rappresenta un onere eccessivo, pari o superiore al 25% del reddito familiare (ai fini della determinazione del reddito si considera quello dichiarato nella DSU), ad esclusione  di coloro già risultati beneficiari della misura 4 DGR 2065 nel corso dell’anno 2020

ENTITÀ ED EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

A)      CONTRIBUTI INERENTI L’EMERGENZA COVID-19

per quattro mensilità del canone di locazione (spese condominiali escluse) erogato a valere sul mese successivo alla data di accettazione della domanda fino ad un massimo di 1.500 €

B)       CONTRIBUTI INERENTI ALTRE CONDIZIONI

per quattro mensilità del canone di locazione (spese condominiali escluse) erogato a valere sul mese successivo alla data di accettazione della domanda fino ad un massimo di € 1.200

C)     CONTRIBUTI INERENTI LA TIPOLOGIA DI REDDITO

€ 875 per incidenza dal 60 al 100%

€ 700 per incidenza dal 25 al 60%

DOVE E QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA: Dal 1° FEBBRAIO 2021 e fino ad esaurimento fondi tramite apposita modulistica

INFORMAZIONI:

ACCESSO TELEFONICO PER INFORMAZIONI E SU APPUNTAMENTO PER LA PRSENTAZIONE DELLA DOMANDA, NEI SEGUENTI GIORNI E ORARI:

sede di Galbiate (Piazza Martiri della Liberazione, 6): lunedì ore 10.30 -12.30

sede di Oggiono Via Lazzaretto 44: martedì ore 09.30 – 12.30 e

  venerdì ore 09.30 – 12.30

RECAPITI

l'accesso è su appuntamento chiamando il numero 340 2850527 oppure scrivendo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.