A- A A+

ANNONE - LA STORIA

La Brianza terra prediletta e celebrata da scrittori ed artisti per il suo ameno paesaggio formato da verdi, fertili, ridenti campagne estendentisi nelle valli, in pianura o sulle placide ed accoglienti colline, che la rendono il giardino della Lombardia. Terra abbellita dall’ampia visuale dell’immediato ed ampio panorama prealpino e da pittoreschi laghi e corsi d’acqua nella zona settentrionale. Terra rinomata per la salubrità dell’aria, per i centri abitati ricchi di storia e d’arte, per l’operosità dei suoi abitanti che hanno saputo renderla fiorente di prodotti artigianali, di industrie, di commerci. Così essa appare al visitatore che, fuoriuscendo da Milano, lascia alle sue spalle Monza per addentrarsi nel cuore di questa vasta regione compresa nel triangolo Monza – Lecco – Como, fra i fiumi Adda ad est ed il Seveso ad ovest, fra i Corni di Canzo ed il piano di Erba a nord. 
Nella fascia settentrionale della Brianza in prossimità delle Prealpi Orobiche e lungo la linea pedemontana (da dove si innalzano maestosi i monti Boletto, Bollettone, Alpe del Vicerè, il massiccio Cornizzolo, il Barro e poco più lontane le cime dolomitiche del dentato resegone e le due Grigne, meridionale e settentrionale) fra il lago di Como e quello di Lecco, in un’area altamente abitata, si sussegue la serie dei dolci e lussureggianti laghetti di Annone , di Pusiano, del Segrino, di Montorfano, edi Alserio. Ad est e a sud del lago di Annone degradano dolcemente i rilievi, in varie forme, delle colline di Galbiate, Ello, Colle Brianza, Castello Brianza, Barzago, ecc. 
Dei laghi sopra menzionati, per lo studio che stiamo svolgendo sulla cittadina di Annone, ci interessa l’omonimo lago, il più vasto dei laghi briantei, che assieme a quello di Alserio e Pusiano, formavano anticamente l’Eupili, ricordato da Plinio(perciò la zona è detta anche dei laghi Eupilei). 
Esso è formato da due bacini d’acqua, divisi dalla penisoletta di Isella (m. 250, piccolo centro do pescatori) ed il promontorio di Annone, comunicanti fra loro mediante un piccolo canale sito a nord - nord est da Annone, lo specchi d’acqua a nord ovest del paese è detto di Annone, l’altro ad oriente, di Oggiono (il centro più importante a sud del lago) o di Sala a nord est. 
Il lago ha lo specchio a 225 m. sul livello del mare, il perimetro è di 19,5Km, la sua superficie di 5,71 Kmq e la sua profondità massima è di metri 11,4. 
La sua lunghezza maggiore presa dalla sponda settentrionale a nord di Sala al Barro, è di 2 miglia circa fino alla sponda meridionale presso Bagnolo, la sua lunghezza maggiore, presa dalla sponda occidentale sino a quella orientale, è di 1,5 miglia circa il suo emissario è il torrente Rio Torto, che esce dall’estremità nord. del bacino orientale e si getta nel lago di Lecco. 
Sul piccolo promontorio che si incunea sulla sponda occidentale del lago tra il verde e la pace agreste, domina l’abitato di Annone (260 sul livello del mare) distante Km 2,5 da Oggiono, Km 23 da Como, suo capoluogo di provincia e km 47 da Milano. 
Il paese tipico villaggio, incastonato nel panorama della brianza nord orientale, si compone di un nucleo abitato, la cui tipologia è di origine rurale ma che ha subito una ristrutturazione all’uso residenziale, e da recenti e moderne costruzioni (villette e palazzine)  Nel contesto dell’antico, storico nucleo sono incorporate le principali chiese, quella antica di S. Giorgio e la parrocchiale più recente, le signorili ville con gli adiacenti caseggiati rurali e parchi, alcune delle quali dominate da caratteristiche torrette belvedere, per queste torri emergenti sull’abitato il paese è pure qualificato come”la turrita Annone”. 
Sotto il colle di S. Giorgio, ad est e sud, si adagia l’abitato, quindi si scende in pendio sino alle rive del lago, lungo stradine tortuose, a tratti delimitate da muretti, è un tipico itinerario di manzoniana memoria.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

This website uses own cookies and from third party. If you want to know more or opt out of all or some cookies click here.